08 luglio 2011 - crema solare o crema decontratturante?

Oggi finalmente la tanto attesa piscina: spruzzi, tuffi, schizzi e schiamazzi!
Nonostante il sole a picco i bambini non si sono mai fermati e ci hanno coinvolti pieni di energia nei loro giochi d'acqua.
Vedendoci spalmare la crema solare (che per noi latticini significa protezione 50+) i bambini di Amal, ma non solo, si sono catapultati in massa per chiederci di metterla anche a loro nonostante non ne avessero bisogno (era evidentemente una richiesta di attenzione!).

Come ha dichiarato il saggio Baleng: "la crema solare di Frank ha salvato km quadrati di epidermide palestinese".
In seguito ad un'acrobazia Rodolfo e' rimasto col collo bloccato e i bambini a bocca aperta.


(questo e' stato ufficialmente l'ultimo)

Nonostante le (nostre) inevitabili scottature e la stanchezza il bilancio della giornata si e' chiuso in attivo: la gioia dei bambini ha compensato ogni acciacco e fatica!


Nel frattempo abbiamo cercato di rimanere aggiornati sull'arrivo previsto dei 600 attivisti internazionali all'aeroporto di Tel Aviv. Poiche' era previsto che dichiarassero espressamente la loro volonta' di entrare nei Territori Occupati la stragrande maggioranza di loro e' stata fermata alla partenza. Intanto al Ben Gurion sei israeliani venivano arrestati nel tentativo di dare il "Welcome to Palestine" agli attivisti in arrivo.

Per questo, appena tornati a Bethlehem, ci siamo uniti ad una manifestazione in Manger Square. Ancora una volta Israele ha dimostrato la propria prepotenza nel reprimere ogni forma di dissenzo.

Placati gli animi ci siamo riempiti la pancia a Milano: non fraintendeteci, siamo ancora qui! Milano e' un ristorante che fa la "pizza" migliore di Bethlehem.

La serata si e' conclusa al centro Amal con un collegamento telefonico ad un evento organizzato a Magenta (http://www.associazioneamal.org/?q=node/688), durante il quale Gabriele ha presentato il progetto ulivi supportato dalla nostra testimonianza sul campo. Alloggiando nella sede del Media Center del "Welcome to Palestine" abbiamo colto l'occasione per aggiornare chi ci stava ascoltando sugli eventi di oggi e su quelli futuri (rimanete sintonizzati su queste frequenze).

Con la Palestina imbavagliata

nuovo 9 luglio Come ha detto

nuovo
9 luglio

Come ha detto Angela mi raccomando attenzione!
Certo che quest'anno l'ambiente mi sembra proprio "vivace".
Il blog, con le foto e i vostri racconti, è proprio interessante. Vi seguo sempre e aspetto con ansia le vostre notizie giorno per giorno.
I visi dei bambini di Amal sprizzano gioia, si vede proprio che sono felici con voi.
Mi raccomando non mangiate troppo e attenti alle insalate.
Ciao
Maria Grazia

p.s. anch'io ho difficoltà a rispondervi.
in quello del 9 luglio mi era impossibile

jmeg | 10 Luglio, 2011 - 22:45