Maya (acqua)

Ci siamo! Abbiamo la terra ed abbiamo gli alberi!...ci manca solo l'acqua...
Ma non per il progetto ulivi, ci manca l'acqua in casa!
Di una cosa ormai siamo certi, in Palestina non si riesce ad avere tutto nello stesso momento. Per tutto si intende elettricità, acqua, riscaldamento e internet.
Però diciamo che stavolta questa terra ci sta mettendo veramente a dura prova!
Quando siamo arrivati avevamo elettricità, acqua e internet, ma in casa faceva freddo. E' arrivato il riscaldamento (delle stufe) ma è andata via la luce.
E' tornata la luce ed è andato via internet, e a distanza di poche ore la luce ci ha nuovamente abbandonato, compresa l'acqua calda (per circa 12 ore...).
Ma ad un certo punto torna la luce, torna l'acqua calda ed il giorno dopo come per incanto torna anche internet!
L'emozione raggiunge l'apice, la commozione è al livello delle lacrime quando è sparisce completamente l'acqua (fredda e calda...per par condicio...).
Dopo 24 ore senza una goccia d'acqua siamo allo stremo delle forze... Non abbiamo un bicchiere pulito, un cesso utilizzabile e qualcuno inizia a grattarsi troppo.
Questa mattina ho rischiato una crisi isterica, poi ho ricevuto un messaggio di Erika e ho cominciato a ridere come una scema. So che lei può capire come mi sento!
Siamo in attesa del famoso "specialist" di Betlemme che dovrebbe riportarci ad una condizione vivibile semplicemente con l'uso di una chiave inglese, almeno così si dice...
Nel frattempo scende tanta maya dal cielo e la gente è contenta, allahu akbar!

lavaggio a secco? :D:D:D

scherzi a parte, ci rendiamo conto di quanto l'assenza d'acqua (più che luce e internet) rappresenti un disagio...
...speriamo che il miracolo "chiave inglese" sia già avvenuto o stia per realizzarsi. inshallah

anarko | 2 Gennaio, 2011 - 16:20