Non c’è problema (fish mushkela)

Prima di partire ci affliggevano mille dubbi su come poter iniziare la ricerca del terreno e di tutto il necessario per avviare il progetto ulivi.
Arrivati però a Betlemme, e dopo aver parlato con il nostro primo contatto: kaled (marito della nostra educatrice lina), ci siam subito resi conto che siamo in Palestina. E qui regna sovrana la legge del "Non c’è problema".
Il terreno dovrebbe essere disponibile, gli alberi..olè, quanti se ne vogliono! E la manodopera? Anche per quella nessun problema ..o come direbbero a Napoli.. "Basta poco, che ce vo ?"
Ma noi siam solo all’inizio. E di cose da fare siam ben consci ne avremo tante! I giorni scorreranno velocemente e le giornate ci sembreranno durare sempre meno. Cio nonostante siam certi che portemo a casa l’obbiettivo!

inshallah