Associazione ONLUS Amal - ﺍﻣﻞ


apolitica - apartitica - aconfessionale

PRO Palestina - BLOOM Mezzago

22 Gen 2012 - 18:00
22 Gen 2012 - 22:00
Etc/GMT+1

locandina Arna's Children


La serata prevede un aperitivo pro Palestina di raccolta fondi
per l'asilo del campo profughi Khan Younis di Gaza.


Interviene Pino Marella del Coordinamento Nazionale Freedom Flottilla

La Resistenza Popolare contro l'Apartheid

16 Gen 2012 - 20:00
16 Gen 2012 - 23:00
Etc/GMT+1

Incontro con Mazin Qumsiyeh




Organizza: Rete di Solidarietà con la Palestina - Milano

Info: coordinamento.palestina.milano@gmail.com


Viaggio Dicembre 2011


Welcome to Palestine (ma non troppo...)


Ore 8: inizia il nostro viaggio. Bus fino a Malpensa, volo Milano-Istanbul, cambio e arrivo a Tel Aviv.
Immaginando che il grosso fosse fatto (quasi 12 ore di viaggio ci sembravano sufficienti) ci avviciniamo al controllo passaporti. Ognuno di noi viene inviato in uno sportello differente, solite domande (chi sei? perche` sei qua? come si chiama tuo padre? chi sei? perche` sei qua? come si chiama tuo padre? chi sei? perche` sei qua? come si chiama tuo padre? chi sei? perche` sei qua? come si chiama tuo padre?) e alla fine il timbro sul passaporto... ma non per tutti: Rodolfo e` scomparso.
Ci guardiamo intorno smarriti, come un branco di pecore senza il loro pastore. Uno di noi con sguardo smarrito incalza: "l`hanno portato via"! Chiediamo informazioni e scopriamo che e` stato trattenuto per maggiori controlli in una stanza con televisore e macchinette del caffe`. Lo raggiungiamo, trovandolo in compagnia di altri sventurati. Le ore passano, e Rodolfo sembra essere il piu` sventurato di tutti: man mano gli altri riottengono il passaporto, con un sorriso e un "enjoy Israel"!
Nell`incertezza di cio` che sarebbe potuto succedere decidiamo di dividerci: due si mettono al sicuro con le valigie di tutti al di fuori dell`aeroporto dove George, il taxista, ci attendeva da tempo.
Sull`altro versante, dopo circa un`ora "finalmente" arriva una guardia e chiede a Rodolfo di seguirla, conducendolo in un gabbiotto dove ha inizio l`interrogatorio (che comprendeva una dettagliata biografia dalla nascita fino ai giorni nostri che neppure la piu` accanita delle fans avrebbe saputo fare di fronte al suo idolo di sempre). Alla fine, Rodolfo viene ricondotto nella stanza della tv e, con la paura sempre piu` incalzante di un denied entry, dopo l`ennesima ora d`attesa arriva un sorriso ed un "enjoy Israel"! Alla faccia della pubblicita` che in questi giorni inquina le nostre metropolitane.

Usciti dall`aeroporto ci riuniamo finalmente tutti, in un grande abbraccio liberatorio.
Giunti a Bethlehem (ormai passate le 23) recuperiamo le chiavi del centro e ci apprestiamo ad un meritato riposo.
Ma non per tutti: Sonietta, che aveva "giusto un po`" metabolizzato tutta l`avventura aeroportuale ha iniziato ad accusare evidenti disturbi gastro intestinali sfociati in ripetute scariche di...vabbe`, e` chiaro!

Al mattino seguente abbiamo fatto un po` di faccende domestiche e, dopo il pranzo, c`e` stato il primo incontro con Lina e i bambini. Che meraviglia ritrovare i loro sorrisi e gli occhi gioiosi: accoglienza che ha giovato anche allo stomaco di Sonietta!
Tutti insieme ci siamo recati al centro che ospita i bambini disabili (spesso abbandonati e dimenticati dalla famiglia) e dove lavora la nostra amica Sara.

I bambini hanno giocato tutti insieme, e dopo una breve merenda ci siamo congedati.

Adotta un "Ulivo, la pianta della Memoria"


Hai già addobbato il tuo albero di Natale?

AMAL ti propone un'alternativa: fa' in modo che quest'anno sia un Ulivo!

Adotta una pianta e dai la possibilità ad uno dei nostri bambini di farla crescere rigogliosa.




:: Adotta un albero ::




...attenzione: l'alberello resterà in Palestina e non nel tuo salotto, ma a breve ne potremo gustare i frutti!

Se invece vuoi garantire la crescita di una pianta fino a quando non arriverà a regalarci la sua ombra nelle calde estati palestinesi, compila il RID

I bambini palestinesi e l'associazione AMAL ti ringraziano e ti augurano

BUONE FESTE!


DIGITAL INTIFADA

16 Dic 2011 - 18:00
16 Dic 2011 - 20:00
Etc/GMT+1

venerdì 16 dicembre 2011 presso il circolo C. Marchesi di via Spallanzani 6 (MM1 P.ta Venezia) - Milano - h. 18


PSYCHOLOGIST FOR HUMAN RIGHTS

organizza:


DIGITAL INTIFADA

Social Media e Cybersbazione nelle #Rivoluzioni arabe e in #Palestine


con:

Tiziana Villani - Paris VIII NABA
Christian Elia - Peacereporter, E-mensile
Eleonora Bianchini - Il fatto quotidiano e Forum Europeo dei Blogger

Presentazione dei progetti dell'Ass. Psycologist for Human Rights

Blogger e attivisti da Gaza in videoconferenza
Accompagnamento Musicale con Bernardis-Ruggeris Jazz Band

Buffet e Aperitivo Resistente

in allegato la locandina dell'evento