Events

Select event terms to filter by
Select event type to filter by
« Giovedì Settembre 06, 2018 »
Gio
Inizio: 10:00
Fine: 18:37

INCONTRO CON L'ARTISTA
venerdì 7 settembre ore 18.00, presentato dalla pittrice iraquena HADEEL AZEEZ

Chi è #EMAD Abu HASHES, artista #palestinese. Residente in #Giordania.
Generazione '69, artista plastico. Lavora su pietra, legno, gesso, acciaio, arredamento, ceramica, vetro, ottone. Il materiale e lo stile si intersecano nella maggior parte delle sue opere in un unico sapore espressivo: l'avventura come fonte per soggiogare il colore e utilizzare i suoi effetti visivi e tattili. La sua arte è una sintesi della sua sofferenza che la realtà ha portato, individualmente o collettivamente, alla sua nazione, alla sua popolazione e alla vita; è un tentativo di liberarsi dalla gabbia della realtà per espandersi in uno spazio illimitato. La pittura di Emad ha un'energia espressiva simbolica di costruzione high-tech con materiali diversi che porta il fruitore a immergersi in una visione cosmica proveniente dalla profondità del dipinto e che indica lo spazio infinito. È lo sgomento della sofferenza che ha consumato il sé. Opere creative che lasciano in chi le osserva uno stato di riflessione e di pensiero non raggiungibile senza questo momento di contemplazione e che controllano il colore rendendolo uno strumento di riflessione anziché strumento di analisi e di segno.

Emad vive a Jabal Alwebdah, Amman, Giordania,
Tel: +962799684020; E-mail: emadabuhasheshart@gmail.com
Laureato al Fine Arts Institute di Amman è membro dell'Associazione degli artisti giordani
Mostre:
Orbits of Straying, 2011
Collettive: Future Frontier Workshop - Wall of Europe, San Sperate (Sardegna), 2017; Algeria e India (2008); Symposium of New Artists, Grecia (2007); Dubai e Siria (2007);
Prima personale presso il Centro culturale francese, 2005

***** Chi è HADEEL #AZEEZ.
Pittrice iraqena, presenterà la mostra venerdì 7 settembre alle 18.00. Artista, interprete e docente di lingua araba, nasce a Baghdad – Iraq nel 1981 da padre iracheno e madre iraniana. Dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti di Baghdad specializzandosi in pittura, si trasferisce in Italia nel 2003, poco prima dello scoppio della guerra in Iraq. Giunta in Italia, partecipa a varie mostre collettive e personali. Bari, Lecce, Orvieto, Roma, Siracusa, Ancona e Napoli, Castel dell'Ovo, Ambasciata delle Repubblica dell’Iraq, Teatro i Dioscuri al Quirinale, MAAM. A maggio 2018 l’artista presenta la mostra personale, Storia Di Una Liberazione. Le sue creazioni e installazioni sono spesso corredate da un ampio materiale frutto di un'approfondita ricerca sul lessico, sulla storia e sulla letteratura antica e contemporanea della Mezzaluna Fertile. Intensa la sua attività di mediazione volta a promuovere il dialogo interculturale tra il mondo arabo e quello occidentale, attraverso la collaborazione a importanti progetti culturali come quelli messi in campo dall’ associazione Salam Baghdad, Artisti Contro la Guerra.
Dal 2017 docente di lingua araba al Master di Lingue e Culture Orientali (MiLCO) - Università IULM.
PRINCIPALI PUBBLICAZIONI: Transiti - Università Degli Studi Suor Orsola Benincasa; Sensi - Ambasciata Della Repubblica Dell’Iraq