Events

Select event terms to filter by
Select event type to filter by
Sabato Marzo 12, 2016
Inizio: 21:00
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Domenica Marzo 13, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Lunedì Marzo 14, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Martedì Marzo 15, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Mercoledì Marzo 16, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Giovedì Marzo 17, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Venerdì Marzo 18, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Sabato Marzo 19, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Domenica Marzo 20, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Lunedì Marzo 21, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Martedì Marzo 22, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Mercoledì Marzo 23, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Giovedì Marzo 24, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Venerdì Marzo 25, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Sabato Marzo 26, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Domenica Marzo 27, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Lunedì Marzo 28, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Martedì Marzo 29, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Mercoledì Marzo 30, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Giovedì Marzo 31, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Venerdì Aprile 1, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Sabato Aprile 2, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Domenica Aprile 3, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Lunedì Aprile 4, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Martedì Aprile 5, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Mercoledì Aprile 6, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Giovedì Aprile 7, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Venerdì Aprile 8, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Sabato Aprile 9, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Domenica Aprile 10, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Lunedì Aprile 11, 2016
(all day)
Inizio: 12 Mar 2016 - 21:00
Fine: 16 Maggio 2016 - 23:00

Narrazioni per ripensare il trauma collettivo in contesti di violenza


Primo Modulo
Condotto da Chiara Zanetti e Azzurra Spirito
Approfondimento con il professor Guido Veronese, ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto di resilienza in contesti di emergenza.

"Questo primo modulo propedeutico ci permetterà di avvicinarci agli strumenti di narrazione teatrale utilizzati in contesti di violenza, attraverso la formazione di un gruppo che si crea e si (ri)conosce nel lavoro svolto in sala.
Faremo esperienza su noi stessi di quelle che sono le tecniche di narrazione teatrale da noi utilizzate con bambini e ragazzi di un’altra cultura, perché è nella condivisione di storie che ci si accoglie nella propria singolarità e ci si accompagna verso il pensare il pensiero dell’altro. È nella condivisione di storie che si creano comunità ogni volta differenti, basate sullo scambio reciproco di doni fatti di parole, che trascendono ogni frontiera. "

Corso articolato in:
/ 2 weekend di LAVORO IN SALA per iniziare ad esplorare la narrazione teatrale come strumento di resilienza, e
/ 1 momento di INCONTRO - TESTIMONIANZA per scoprire da vicino le voci delle persone attive in Palestina e il loro lavoro sul campo.

Primo weekend pratico: (12 - 13 MARZO)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

Incontro - testimonianza: (19 MARZO)
10:00 - 16:00. Teatro Fonderie Limone (Moncalieri - Torino).

Ai partecipanti sarà offerta la possibilità di confrontarsi con Guido Veronese (Ricercatore in Psicologia Clinica ed esperto in resilienza in contesti di emergenza), e di osservare come dalla raccolta di narrazioni si possa giungere alla performance osservando le prove dello spettacolo che Gabriele Vacis sta allestendo con il gruppo di attori palestinesi coinvolti nel progetto TAM_Theatre and Media for Peace promosso dalla Cooperazione allo Sviluppo italiana).

Secondo weekend pratico (2 - 3 APRILE)
10:00 - 13:30*, 14:30 - 18:00. Casa della Carità, via Brambilla 10 (Milano).

*Possibilità di pranzare con gli ospiti della Casa della Carità

I POSTI SONO LIMITATI, LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI PREVISTA PER IL 10 MARZO

Con il primo modulo si intende:
- offrire stimoli per la creazione di percorsi pedagogici in contesti di violenza;
- creare le circostanze necessarie a una narrazione collettiva: costruzione di uno spazio idoneo, consolidamento della fiducia e dell'ascolto tra i partecipanti; allenamento a uno sguardo non pregiudiziale, ma accogliente.
- esplorare l'uso degli oggetti e degli indumenti come stimolo alla conoscenza e alla narrazione di se stesso e come strumento di condivisione di storie;

Chiara e Azzurra partecipano nel 2009 al percorso pedagogico Schiera, guidato da Gabriele Vacis e dedicato a giovani attori italiani e palestinesi. Lì conoscono il lavoro di Barbara Bonriposi , che seguiranno per diversi anni. Insieme sviluppano diversi progetti, tra cui un laboratorio teatrale per bambini turchi, siriani e curdi presso il Toplum Merkezi community center, a Istanbul.

Chiara Zanetti | è educatrice e guida teatrale, laureata in Comunicazione Interculturale presso l’Università di Milano Bicocca, nel 2014 tiene un corso di teatro in Turchia sul confine con la Siria dedicato ai bambini siriani ospiti del Kırıkhan Community Center (YUVA NGO) . Con l’associazione Psychologist for Human Rights ha tenuto quest’anno in un campo profughi palestinese, insieme ad un attore locale, un corso di teatro per bambini.

Azzurra Spirito | si occupa di social innovation a Torino. Da sempre impegnata nell’ambito teatrale, quest’anno ha seguito come assistente alla regia il lavoro annuale di Alberto Cavalleri e Dijana Pavlovic : Rom Faktor (dedicato alla narrazione da parte di un gruppo di adolescenti milanesi-rom della loro identità).

Per informazioni e iscrizioni:
328 9111855 (Chiara Zanetti)
389 9939685 (Azzurra Spirito)

E-mail: theatresistance@gmail.com

Il costo dell'intero corso è di 200 euro.
Il ricavato finanzierà il prossimo Summer Camp promosso da Psychologists for human rights.

*Per chi interessato a frequentare più di un modulo sono previste riduzioni. Agevolazioni riservate agli studenti di Milano Bicocca.

Inizio: 17:00
Inizio: 11 Apr 2016 - 17:00
Fine: 14 Apr 2016 - 22:30

SECONDO MODULO
PRATICHE DI RESISTENZA CULTURALE





Condotto da HASSAN TAHA e HAMUDI DABDOUB,
attori del FREEDOM BUS
11 -12 -13 14 Aprile, dalle 17:00 alle 22:30
Casa della Carità, via Brambilla 8 (MM2 CRESCENZAGO) Milano